Rotto il ghiaccio dell’esordio con il successo davanti al particolarmente caloroso e numeroso pubblico amico del PalaVazzieri, La Molisana Magnolia Campobasso ha davanti a sé il primo confronto esterno stagionale con la trasferta serale (palla a due fissata per le ore 21) sul parquet del PalaPertini a Ponte Buggianese, in provincia di Pistoia, in casa della matricola Orza Rent Nico.

MILLE INSIDIE Le toscane sono reduci dal pesante ko (un -23 testimoniato dal 75-52 registrato a referto chiuso) al PalaMangano di Palermo contro il quintetto siciliano.
«Non dobbiamo però farci ingannare da quel punteggio – argomenta alla vigilia il coach dei #fioridacciaio Mimmo Sabatelli – anzi dobbiamo prepararci ad una gara dalle numerose insidie, da affrontare con la giusta attenzione anche perché, in questo torneo, non ci sarà regalato nulla e ogni gara comporterà delle difficoltà».

DISAMINA A VIDEO Proprio per questo, in settimana, le campobassane, oltre al lavoro in palestra, hanno rivisto a video il confronto di sabato scorso contro l’Athena Roma.
«In particolare – aggiunge il tecnico rossoblù – abbiamo rivisto gli errori commessi a livello difensivo nei primi due quarti e cercato di lavorare su quelle situazioni anche perché questo gruppo ha dalla sua caratteristiche importanti anche su questo fronte».

TEST INFRASETTIMANALE Così, proprio per mantenere alta l’intensità, mercoledì le magnolie hanno sostenuto un test amichevole, imponendosi di due lunghezze, contro l’under 18 maschile della Cestistica Campobasso.
«Durante questa stagione – prosegue Sabatelli – sosterremo diversi scrimmage perché ci daranno l’opportunità di arrivare nel miglior modo possibile all’appuntamento del fine settimana».

PROSPETTIVE TOSCANE Che, nel frattempo, ha le connotazioni del Ponte Buggianese, formazione salita dalla B all’A2.
«In questa prima fase di stagione – spiega il trainer del team campobassano – le informazioni sono relative. Di certo c’è che, nella gara di Palermo, hanno dovuto fare i conti con due primi quarti senza grande produzione offensiva, ma di fronte ad una squadra, come quella isolana, di prima fascia e, peraltro, profonda e ben allenata le difficoltà aumentano, tanto più in trasferta. Contro di noi saranno sul loro campo ed avranno più certezze, anche perché sono una formazione con buone individualità come Giulia Sorrentino e Serena Bona, giocatrici con tanti punti tra le mani, motivo in più per non abbassare la guardia».

ATMOSFERA SERALE Rispetto allo standard pomeridiano del girone Sud del torneo di A2 femminile, il confronto toscano sarà uno dei pochi programmati in serata.
«Senz’altro un orario un po’ particolare – conferma Sabatelli – ma la differente collocazione oraria non deve mutare il nostro modo di affrontare la contesa».

PIANO PARTITA Del resto, la declinazione tattica del confronto, in casa rossoblù, passerà per aspetti ben precisi. «Dovremo migliorare quelle situazioni che ci hanno riservato qualche problematica nella sfida con l’Atena Roma – chiosa il coach campobassano – per il resto, invece, a livello generale dovremo essere noi a dettare i ritmi in attacco, sfruttando le nostre caratteristiche, mentre in difesa dovremo tenere a bada i loro punti di riferimento, puntando a prendere un margine che ci possa dare tranquillità nella gestione».